Muvias - Museo Virtuale Anas

Il progetto

Muvias (Museo Virtuale Anas) nasce nell’ambito delle iniziative intraprese da Anas per il novantesimo della sua costituzione, un importante punto di snodo tra passato, presente e futuro. I novant’anni di storia, infatti, si legano a una nuova sfida di innovazione e crescita che vede Anas al servizio del Paese come parte integrante del polo delle infrastrutture e dei trasporti nato con l’ingresso nel Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane.

È questo il quadro in cui celebriamo il 90° anniversario di Anas, che nacque con la legge 17 maggio 1928, n. 1094, istitutiva dell’A.A.S.S., Azienda Autonoma Statale della Strada. Le celebrazioni hanno preso il via il 22 gennaio 2018 con l’incontro al Quirinale con il Presidente della RepubblicaSergio Mattarella, che ha ricevuto una delegazione composta tra gli altri da Gioia Ghezzi e Renato Mazzoncini, Presidente e Amministratore Delegato Gruppo FS Italiane, e Gianni Vittorio Armani, Amministratore delegato di Anas.

Il piano delle celebrazioni del novantesimo anniversario si focalizza su una serie di iniziative e progetti culturali tra cui: il volume fotografico “La strada racconta”, realizzato insieme ad Ansa; il documentario di Rai Storia con video storici e interviste a professionisti ed esperti; il format “Le Strade della Passione” in collaborazione con SKY, in onda all’interno del magazine “Icarus 2.0” dedicato a chi ama gli sport outdoor; il roadshow “Congiunzioni”, un viaggio per l’Italia che tocca otto città iniziando con la mostra “Mi ricordo la strada” presso la Triennale di Milano, proseguendo sul truck personalizzato fino all’ultima tappa a Catania con l’evento “Innovation days”.

 

 

In questo contesto, il museo virtuale si presenta come uno spazio web dinamico che racconta la storia del nostro Paese attraverso la storia di Anas. Muvias viene sviluppato in partnership con ITABC CNR, l’istituto per le tecnologie applicate ai beni culturali, con la società Riversman per il design tecnologico, con la supervisione storica del prof. Stefano Maggi, professore ordinario di Storia contemporanea presso l’università di Siena, esperto in Storia sociale dei trasporti e delle comunicazioni e con il supporto di Stefano Baietti, esperto della storia delle strade.

Il museo raccoglie contributi anche da altri operatori pubblici e privati (Fondazione FS Italiane, Polizia di Stato, ACI, Rai, Agenzia Ansa e rivista Le Strade), rappresentando quindi un aggregatore di contenuti che sono messi a sistema per anni e per temi.

Vi invitiamo quindi a visitare il museo, ricordare come l’Italia sia diventata un Paese moderno e industrializzato dal ‘900 ad oggi e scoprire come la società si sia trasformata parallelamente alle infrastrutture.

 

 

Comitato di redazione

 

Responsabile relazioni esterne e comunicazione Anas

Mario Avagliano

 

Responsabile progetto 90 anni Anas

Laura Perna

 

Coordinatore Muvias

Matteo Martellacci

 

Erminio Fischetti

Irene Leone

Maurizio Roscigno

Nicola Zecchini

Manuela Zucchini